Filtri a disco per la filtrazione finale delle acque reflue

Impianto di depurazione di Alberobello (BA)

Nell’ambito della gara bandita da Acquedotto Pugliese S.p.A., inerente all’intervento di potenziamento dell’impianto di depurazione a servizio dell’agglomerato di Alberobello, l’impresa aggiudicataria dell’appalto, Bio System Company s.r.l., ha previsto l’inserimento di una filtrazione finale su tela, che non era presente nella configurazione originale dell’impianto stesso. 

Diversamente da quanto studiato inizialmente, Giotto Water ha proposto una soluzione con due unità filtranti, sulle quali poter suddividere la portata massima in ingresso alla sezione, dando così maggiore flessibilità all’intero comparto. Giotto si è così aggiudicata la fornitura di 2 filtri a dischi modello NDF B04/3 C dal design innovativo e compatto, a valle dei quali è stata prevista una disinfezione a raggi UV, al fine di garantire le caratteristiche in uscita dall’impianto di depurazione ai più alti livelli raggiungibili, allo stato attuale dell’arte, delle tecnologie presenti sul mercato.

 I filtri proposti si basano sull’utilizzo di dischi multipli, ognuno costituito da una serie di pannelli filtranti piani in acciaio inossidabile AISI 316L, adatti all’installazione in vasca di cemento e a garantire una capacità filtrante per una portata massima totale in ingresso al comparto di filtrazione pari a 296 m3/h.

 Il comparto di filtrazione realizzato da Giotto Water garantisce la possibilità di espandere la superficie filtrante finale del 33,3 % e con ciò viene assicurata la funzionalità delle apparecchiature installate anche ove vi siano degli aumenti in termini di portata influente. 

I solidi sospesi in uscita attesi in uscita dal comparto saranno inferiori a 10 mg/L, con una quantità di solidi sospesi in ingresso fino a 40 mg/L.